• header

Tecniche

Esistono due tecniche emodialitiche di base:
- emodialisi extracorporea
- emodialisi peritoneale
ed una derivata:
- terapia continua
La emodialisi extracorporea è la più diffusa ed efficiente, per contro è più costosa e viene prevalentemente svolta presso ambulatori attrezzati (centri dialisi). Quella peritoneale è meno efficiente ma più semplice ed economica ed è particolarmente indicata per trattamenti a domicilio.
La terapia continua trova indicazione come terapia depurativa nelle forme di intossicazione acuta, allo scopo di rimuovere dal sangue le sostanze tossiche circolanti facilitando così la detossificazione e nei casi di interruzione temporanea della funzione renale a seguito di gravi eventi traumatici che coinvolgono numerosi organi. In questi casi si ricorre a metodiche di trattamento specifiche, caratterizzate da (relative) bassa efficienza e lunga durata.

 

I Reni

riequilibrio elettrolitico
I reni sono organi escretori dei vertebrati.
Insieme alle vie urinarie costituiscono l'apparato urinario, che filtra dal sangue i prodotti di scarto del metabolismo e li espelle tramite l'urina. Il settore della medicina che studia i reni e le loro malattie è chiamato nefrologia.
Gli antichi agopuntori li definivano l'inizio e la fine della vita. Il loro compito principale è quello di assicurare ogni giorno, per mezzo delle loro unità funzionali, i nefroni, una costante depurazione dei circa 400 litri di sangue che, circolando, pervengono loro dalle arterie renali, sangue che poi, liberato di materiali di scarto e di liquidi in eccesso, passa nelle vene renali.
I reni non hanno solo il compito, tramite i nefroni, di eliminare i prodotti finali del catabolismo azotato e i prodotti tossici che vi giungono, nonché di regolare il volume del liquido extracellulare e quindi il contenuto idrico dell'organismo, e poi di regolare il pH ematico tramite riassorbimento e produzione di bicarbonato HCO3 Hanno anche importanti funzioni endocrine, secernendo diversi ormoni ad azione sistemica (quali renina, eritropoietina, calcitriolo).

 

Terapia

rimozione delle sostanze tossiche
L’emodialisi è una terapia sostitutiva della funzione renale somministrata a soggetti nei quali essa è ridotta o assente (insufficienza renale), condizione che rappresenta lo stadio terminale di molte malattie che colpiscono il rene. Il procedimento rimpiazza le quattro funzioni di base del rene:
  • riequilibrio elettrolitico
  • rimozione delle sostanze tossiche
  • riequilibrio acido-base
  • rimozione dei liquidi
Le prime tre funzioni elencante vengono svolte essenzialmente tramite il principio fisico della dialisi, utilizzando il sangue (da cui emo) come veicolo per raggiungere tutti i tessuti in virtù dell’ampiezza del sistema vascolare. Difatti, contrariamente a quanto si possa essere portati a credere, il sangue di per sé non è l’unico organo vittima della disfunzione renale. L’ultima funzione in elenco riguarda la necessità di rimuovere la massa di liquidi assunti attraverso l’alimentazione e non espulse attraverso la minzione, estremamente limitata o assente (anuresi) nei soggetti nefropatici. Il metodo utilizzato è l’ultrafiltrazione.

 

CENTRO EMODIALISI CIMASA | 50, Via Colle S. Bartolomeo - 80045 Pompei (NA) - Italia | P.I. 01260251218 | Tel. +39 081 8639640   - Tel. +39 081 5359517 | Fax. +39 081 8502821 | cimasa@cimasadialisi.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy